www.osteriadelcurato.it OSTERIA del CURATO
Quartiere del VII (ex X) Municipio - Roma
www.osteriadelcurato.it
Benvenuti a tutti. Questo sito è nato nell'ottobre 2008 allo scopo di segnalare le notizie, gli avvenimenti, ma soprattutto i problemi del quartiere, e per cercare, anche con questo mezzo, di informare gli abitanti e di sensibilizzare chi di dovere a risolverli.   E' quindi aperto al contributo di tutti.  Mail:  sito@osteriadelcurato.it
 

Visite dal 18 aprile 2010:

  • Foto - Video - Libri
      sul quartiere

  • Stazione meteo / Webcam

  • Internet wi-fi gratuito

  • Comitato di Quartiere
      e sua mailing list

  • Gruppo Decoro
      e sua mailing list

  • La Voce del tuo quartiere

  • Notizie precedenti:
      2008/2011 - 2012/2014 - 2015/2017

  • Osteria del Curato è anche su


     SITI WEB 
     del Quartiere: 

  • Biblioteca Raffaello (sito Comune)
  • Biblioteca Raffaello (sito BiblioTu)

  • Antiquarium Lucrezia Romana
    (sito Soprintendenza)
  • Antiquarium Lucrezia Romana
    (sito Comune)

  • Farmacia Lucrezia Romana

  • A casetta mia
    (bed & breakfast)

  • Hotel Piccolo Borgo
    (hotel - meeting)

  • G.R.A. 21
    (hotel - residence)

  • Villa Lucrezia
    (ristorante)

  • Tex Bar
    (bar - kebab)

  • The Sweet Bakery
    (dolci e salati)

  • Aho' Pizza
    (pizza a domicilio)

  • Cresco con te
    (logopedia e neuropsicomotricità)

  • Il bimbo sorridente
    (odontoiatria pediatrica)

  • Fisioterapia Serami
    (fisioterapia, ecc.)

  • Al di là dei sogni
    (agenzia di viaggi)

  • Più Musica
    (positive music school)

  • Smile Place
    (salone per feste ed eventi)

  • WebDigitale
    (riversamenti digitali, video, ecc.)

  • Cinecittà 3
    (produzioni cinematografiche)

  • La piazzetta degli animali
    (ambulatorio veterinario)

  • Be Next srl
    (impianti fotovoltaici, termici ed illuminazione )

  • Fa.Ma. System
    (infissi, grate, cancelli, ecc.)

  • Michele Corica
    (artigiano del ferro battuto)

  • Punto Notte
    (materassi e reti)

  • One to One
    (fitness e relax)

  • Nail on Head
    (ricostruzione unghie)

  • ACI Anagnina
    (servizi ACI, patenti, assicurazioni)

  • Anagnina Service
    (autoscuola, pratiche auto, CAF e assicurazioni)

  • TrasfoService
    (autoscuola, pratiche auto, servizi per autotrasporti)

  • Privacar
    (vendita auto tra privati)

  • Giuliangeli
    (officina e revisioni auto, impianti gpl)

  • Giuliangeli
    (vendita e noleggio furgoni, pulmini, auto)

  • Aisa srl
    (verifiche ascensori, montacarichi, ecc.)

  • Deposito-officina Metro "A"

  • Parrocchia S.Raimondo Nonnato


     SITI WEB 
     Municipio e Città: 

  • Municipio Roma VII

  • Comunità Territoriale VII Municipio

  • Notizie dal Tuscolano
    a cura di RomaToday

  • Notizie Municipio 7
    a cura di abitarearoma.net

  • Appio News
    il blog del VII Municipio

  • Settimo Biciclettari

  • Appio-Tuscolano
    e zone limitrofe

  • A.S.L. Roma B - Distretto IV

  • Ambulatorio Cure Primarie
    Via Antistio, 15 (Subaugusta)

  • Farmacie di turno

  • Parco Appia Antica

  • Comune di Roma

  • ATAC
    (trasporto pubblico)

    I nostri vicini:

  • Villaggio Appio
  • Quarto Miglio
  • Statuario-Capannelle
  • Tor di Mezzavia
  • Quartiere Morena


     TELEFONI UTILI

  • Numero unico
    per tutte le emergenze: 112

  • Polizia: 113
  • Vigili del Fuoco: 115
  • Emergenza medica: 118

  • Stazione Carabinieri Via del Calice: 06.71290982

  • Polizia locale del Municipio: 06.67695495 / 496

  • Polizia locale di Roma Capitale: 06.67691

  • Guardia medica: 06.5344478

  • Servizio medico cardiovascolare in Via Campo Farnia, n. 100 (Villaggio Appio): 327.3935722

  • Centro antiveleni Policlinico Umberto I: 06.490663 - 06.49978000

  • Centro antiveleni Policlinico Gemelli: 06.3054343

  • Studio medico associato convenzionato SSN dott. Gatta, dott.ssa Modarelli, dott. Longo in Via S. Agata di Esaro: 06.72900930 - 333.395316

  • Farmacia comunale Via S. Giorgio Morgeto, n. 171: 06.7214826

  • Cup regionale per prenotazioni sanitarie: 803.333

  • U.R.P. (Ufficio relazioni con il pubblico) del Municipio: 06.69610331 / 334

  • Chiama Roma (servizio informativo del Comune): 06.0606

  • A.C.E.A. per guasti pubblica illuminazione: 800.130336 - 06.45400396
    lampionispenti@aceaspa.it
    indicando la via e/o il numero del lampione
    spento, riportato su ognuno di essi.

  • A.M.A. raccolta rifiuti e pulizie stradali: 800.867035 - 06.51693339 - 06.51693340

  • A.T.A.C. Trasporto Pubblico: 06.57003

  • Soc. TEVERE Trasporto Pubblico: 06.647781


  • Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2017


    SABATO 18 NOVEMBRE: GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO IN BIBLIOTECA


    Ulteriori notizie sul sito della Biblioteca Raffaello.


    MARTEDI 21 NOVEMBRE: GRAND TOUR D'ITALIA GOOGLE ALLA BIBLIOTECA RAFFAELLO


    Ulteriori notizie sul sito della Biblioteca Raffaello.


    GIOVEDI 30 NOVEMBRE: THE' LETTERARIO IN BIBLIOTECA

    Ogni due settimane, di giovedi, la Biblioteca comunale di quartiere "Raffaello" invita tutti i lettori ai suoi "Thé Letterari": i partecipanti sono liberi di portare e leggere piccoli brani dai loro libri preferiti o semplicemente sedersi ad ascoltare sorseggiando thé e disquisendo sui gusti di lettura e sulle storie che preferiscono.

    Prossimi incontri (ore 17,00):
    giovedi 30 novembre;
    giovedi 14 dicembre.

    Ingresso libero e gratuito per tutti.
    Ulteriori notizie sul sito della Biblioteca Raffaello.


    ELETTA LA NUOVA SEGRETERIA DEL COMITATO DI QUARTIERE

    Venerdi 10 novembre 2017, alle ore 18,30, il Direttivo del C.d.Q. - votato dai residenti in osservanza dello Statuto del C.d.Q. e delle Linee Guida della Delibera n. 11 del 15.4.2014 del VII Municipio di Roma (tutti i documenti si possono leggere nella pagina del Comitato di Quartiere) - si è riunito, alla presenza anche di altri residenti convenuti, ed ha eletto tra i suoi componenti la nuova Segreteria, nelle persone seguenti:

  • Presidente: Elio Graziani
    tel. 328.6552220 - mail: eliograziani@libero.it

  • Vicepresidente: Pino D'Aversa
    tel. 328.2122943 - mail: pinodaversa@gmail.com

  • Segretario: Salvatore Mineo
    tel. 328.1792006 - mail: s.mineo@tiscali.it

  • Tesoriere: Gianna Castellani
    tel. 340.9099881 - mail: gianin1960@gmail.com
  • La procedura di rinnovo:

    Trascorsi i tre anni di vigenza del C.d.Q. "Osteria del Curato" previsti dallo Statuto, si è proceduto all'elezione dei nuovi Organi dirigenti che lo compongono, secondo i principi e le norme contenuti nello Statuto del C.d.Q. e nelle Linee Guida della Delibera n. 11 del 15.4.2014 del VII Municipio di Roma (tutti i documenti si possono leggere nella pagina del Comitato di Quartiere).

    Per organizzare il processo di rinnovo, il Direttivo del C.d.Q. ha invitato tutti i residenti ad una prima Assemblea pubblica che si è svolta venerdi 15 settembre 2017.

    Nella successiva Assemblea pubblica che si è svolta sabato 7 ottobre 2017 alle ore 11,00 nel parco "Lucia Iungo", in Via del Fosso di Gregna, tutti i residenti e coloro che stabilmente svolgono attività nel quartiere, che intendevano assumersi per il prossimo triennio un ruolo responsabilmente attivo nelle funzioni rappresentative del C.d.Q., hanno potuto presentare la propria candidatura per essere eletti - preesistendo i requisiti prescritti nello Statuto del Comitato di Quartiere - nel Direttivo del medesimo.

    Sabato 28 ottobre 2017, dalle ore 9,30 alle 12,30, muniti di un documento d'identità, si sono svolte le votazioni dei candidati nelle tre aree del quartiere, e precisamente: nel parco "Lucia Iungo" (Osteria 1), nei pressi del bar che fa angolo in Piazza Peikov (Osteria 2) e di fronte la Chiesa in Via del Casale Ferranti (Osteria storica).

    I candidati eletti:

    Maurizio Angelini;
    Laura Bollini;
    Franco Calavaro;
    Gianna Castellani;
    Lara Cetta;
    Vincenzo D’Agnano;
    Emiliano D’Antoni;
    Pino D’Aversa;
    Alfredo Frasca;
    Elio Graziani;
    Salvatore Ingrassia;
    Nicola Macaluso;
    Salvatore Mineo;
    Emiliano Pozzi;
    Saverio Rossi;
    Lorenzo Vitale;
    Dino Vitaterna.


    IL COMUNE REVOCA LE CONVENZIONI ANCHE PER OSTERIA DEL CURATO

    Qui l'articolo su RomaToday del 24 ottobre 2017.

    La notizia, per Osteria del Curato, riguarda il palazzo che si trova di fronte al GRA, tra Via del Casale Ferranti e Via Capizzano, ove ci sono in affitto persone anziane che dovevano essere sfrattate per il fallimento della cooperativa che lo aveva costruito, e che ora dovrebbe essere acquisito dal Comune di Roma salvaguardando gli affittuari.


    DEGRADO DEL PARCO SOVERIA MANNELLI: TOLTI I RIFIUTI DOPO LE RICHIESTE DEI CITTADINI

    A seguito delle richieste presentate dai cittadini delle zone limitrofe, finalmente sono stati svuotati i cestini dei rifiuti nel parco pubblico tra Via Soveria Mannelli, Via Antonimina e Via Capistrano. Sembrerebbe inoltre che entro il prossimo novembre saranno posizionati nuovi cestini, in sostituzione di quelli attuali, che sono ormai danneggiati e inservibili.

    Occorre ora che vengano sistemate anche le panchine e soprattutto che venga garantita una pulizia costante e continua di tutto il parco.

    -------------

    Le gravi condizioni di degrado in cui versa il parco pubblico tra Via Soveria Mannelli, Via Antonimina e Via Capistrano (documentate nelle foto seguenti) hanno spinto gli abitanti delle strade limitrofe ad inviare ai competenti organi del Comune e del Municipio un modulo di reclamo, con l'auspicio che un numero significativo di reclami possa sollecitare un intervento che è di interesse pubblico:

    - qui un fac simile di modulo già compilato da completare con le proprie generalità;
    - qui il modulo in bianco (disponibile sul sito stesso del Comune) per chi vuole compilarlo personalmente.

    In entrambi i casi, il modulo va inviato a tutti questi indirizzi mail:

    al Comune:

  • Ufficio Giardini Centrale: ld.ambiente@comune.roma.it

  • Responsabile Ufficio Manutenzione Verde per VII Municipio: massimo.pinto@comune.roma.it

    al VII Municipio:

  • Presidente VII Municipio: presidenza.mun07@comune.roma.it

  • Assessore all'Ambiente VII Municipio: marco.pierfranceschi@comune.roma.it

  • Responsabile Ufficio Verde Pubblico VII Municipio: orfeo.federici@comune.roma.it

  • Comando Polizia Roma Capitale VII Municipio: seg07tuscolano.polizialocale@comune.roma.it


    panchine distrutte


    cestini rotti e rifiuti sparsi ovunque


    giochi per bambini distrutti e invasi dai rifiuti


    INCONTRO COL MINISTRO MINNITI SUI ROGHI DEL CAMPO "LA BARBUTA"

    Martedi 19 settembre 2017 la "Commissione parlamentare d'inchiesta sulle periferie" ha incontrato il Ministro dell'Interno Marco Minniti.
    All'incontro hanno partecipato anche i rappresentanti dei Comitati di Quartiere limitrofi al Campo "La Barbuta", tra i quali il Presidente del Comitato di Quartiere "Osteria del Curato", Elio Graziani, che ha così relazionato sull'incontro:

    "Si è svolta, presso "Palazzo San Macuto", l'audizione del Ministro, Sen. Marco Minniti, richiesta dalla "Commissione parlamentare d'inchiesta sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle loro periferie".
    Il Ministro, per la titolarità del suo ruolo istituzionale, ha relazionato sulle maggiori problematiche legate alla sicurezza e i relativi provvedimenti messi in campo per farvi fronte.
    L'aspetto a suo avviso centrale, per affrontare le questioni di ordine pubblico, risiede nella capacità di coordinamento Stato-Comuni e, parimenti, nell'impegno complementare delle Forze dell'Ordine.
    Ha precisato, inoltre, che l'istituzione del Comitato metropolitano, previsto per legge, presieduto da Prefetto e Sindaco, consente di intervenire tempestivamente nelle emergenze territoriali, evitando che si consolidino.
    Riguardo ai roghi tossici a Roma, a breve sarà comunicato formalmente a Prefetto e Sindaco di intensificare la loro cooperazione per porre termine, attraverso i mezzi di cui dispongono e col sostegno dello Stato centrale, agli atti delinquenziali denunciati ripetutamente.
    Come Comitati, si è concordato di attenzionare l'attuazione degli impegni assunti e di rimanere in contatto per vigilarne l'applicazione."

    Elio Graziani, Presidente C.d.Q. Osteria del Curato.


    ABITANTI INTRAPPOLATI IN VIA ROGGIANO GRAVINA

    Gli abitanti di Via Roggiano Gravina lamentano che la strada dove vivono, che è ormai ultimata e provvista di segnaletica stradale, sia ancora chiusa con barriere verso la nuova rotatoria di Via Cinquefrondi.

    Ciò li costringe, per uscire, a percorrere il tratto di strada palesemente contromano e ad immettersi sul G.R.A. in situazione di pericolo. In caso di incidente cosa succederebbe?


    INAUGURATA UNA NUOVA FARMACIA

    L'8 settembre 2017 la nuova Farmacia "Lucrezia Romana" ha inaugurato la sua sede in Via Campo Farnia, n. 126 (dietro il parco Santarelli).

    Questo il sito della nuova Farmacia: www.lucreziaromana.com


    MUSICA ASSORDANTE OGNI VENERDI SERA: DIRETTIVA DEL MUNICIPIO

    Questa la Direttiva della Giunta Municipale del 14 luglio 2017 in cui:
    - si prende atto che "Già da diversi anni si assiste al fenomeno dell’ ”auto-tuning” durante il quale si produce notevole disturbo alla quiete pubblica a causa dell’utilizzo di impianti audio di notevole potenza e del costante rombo dei motori" e che "Via Tor di Mezza Via viene utilizzata per questo tipo di eventi il venerdì sera dalle 19,00 fin oltre la mezzanotte e il disturbo per i residenti delle abitazioni limitrofe (...) risulta essere di notevole entità";
    - si propone una nuova disciplina di traffico nella zona, secondo un progetto che però nel file di cui sopra non è visibile.

    Qui un articolo de "La Repubblica" del 3 settembre 2017.

    Da diversi anni, tutti i venerdi sera, gli abitanti di Osteria del Curato sono costretti a subire, contro la loro volontà, l'ascolto di musica ad altissimo volume, all'incirca tra le ore 21 e l'una di notte.

    Si tratta degli appassionati di "audio tuning" che installano potenti altoparlanti sulle loro automobili (vedi foto) e si riuniscono nel piazzale del Centro commerciale Anagnina (Via di Tor di Mezza Via, presso l'Ikea) dando sfogo alla loro passione: su "YouTube" si possono vedere diversi video, ad esempio: questo video o quest'altro video; mentre questo è il loro gruppo su "Facebook".

    I suoni e frastuoni, però, scavalcano il G.R.A. e arrivano direttamente sulle abitazioni del quartiere (che si trova esattamente di fronte), risultando estremamente fastidiosi per chi ci vive.

    Gli abitanti del quartiere spesso si rivolgono alle Forze dell'ordine, telefonando al 112, al 113, alla Polizia Locale del Municipio (06.67695495/6) o di Roma Capitale (06.67691).

    Il 2 febbraio 2015 l'allora Presidente del Municipio Susana Fantino inviò questa nota alle competenti autorità della Polizia Locale e della Polizia di Stato.

    Rassegna stampa:

  • articolo di "Roma Today" del 18 luglio 2016.
  • video del blitz della Polizia del 22 settembre 2016 (dal sito de "La Repubblica").
  • articolo di "Roma Today" del 6 marzo 2017.
  • articolo di "Roma Today" del 18 marzo 2017 su un altro blitz della Polizia.
  • articolo e video de "La Repubblica" del 4 luglio 2017.

    Eppure l'art. 659 del Codice Penale parla chiaro:
    DISTURBO DELLE OCCUPAZIONI O DEL RIPOSO DELLE PERSONE
    "Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche (...) disturba le occupazioni o il riposo delle persone (...) è punito con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a 309 euro."


    ROGHI, FUMI TOSSICI E PUZZE INSOPPORTABILI SU OSTERIA DEL CURATO

    Continua da ormai troppo tempo, e con molta frequenza, l'accensione di roghi nel campo nomadi "La Barbuta", vicino all'aeroporto di Ciampino, i cui fumi tossici e puzze insopportabili si riversano - secondo l'orientamento dei venti - anche sul nostro quartiere.

    Tutto ciò provoca notevoli disagi agli abitanti, costretti a respirare i fumi tossici, a tapparsi in casa, a trovare sporchi gli indumenti messi ad asciugare all'esterno, ecc.

    E' mai possibile che gli abitanti della zona non possano aprire le finestre, uscire sui loro balconi o fare una passeggiata in strada perchè le autorità della Capitale d'Italia non sono in grado di contrastare comportamenti illegali e nocivi?

    La “Comunità Territoriale VII Municipio” (Coordinamento municipale CdQ e Associazioni) e “Cinecittà Bene Comune” (Rete sociale territoriale) hanno organizzato un presidio pubblico il 26 luglio 2017 a Piazza SS. Apostoli di fronte alla Prefettura. Qui il comunicato stampa con il resoconto:

    L'11 luglio 2017 i rappresentanti della “Comunità Territoriale VII Municipio” (Coordinamento municipale CdQ e Associazioni) e di “Cinecittà Bene Comune” (Rete sociale territoriale) avevano incontrato la Presidente del Municipio Monica Lozzi: qui il resoconto dell'incontro e le lettere inviate al Prefetto e alla Sindaca di Roma.

    Con questo comunicato stampa la Comunità Territoriale VII Municipio ha chiesto l'immediata cessazione dei roghi tossici, invitando tutti i cittadini ad un'Assemblea pubblica, tenutasi il 26 giugno 2017.

    Il 15 giugno 2017 il Presidente C.d.Q. "Osteria del Curato" ha inviato questa mail al Comune di Roma e al VII Municipio.

    Qui articoli di:
    - "RomaToday" del 10.7.2017, che parla dell'ennesimo rogo nel campo "La Barbuta", che ha causato anche la temporanea chiusura di una rampa del G.R.A.
    - "RomaToday" del 15.6.2017
    - "La Repubblica" del 14.6.2017
    - "RomaToday" del 17.10.2016
    - "La Repubblica" del 10.8.2016
    - "Il Messaggero" del 3.8.2016
    - "Corriere della Sera" del 13.4.2016


    PARAPEDONALI COME BIRILLI

    Percorso ad ostacoli - con rischio anche della vita - per gli abitanti di Osteria del Curato che ogni giorno vanno e vengono dalla stazione Metro Anagnina.

    Nel 2011, dopo una lunga battaglia del C.d.Q., furono finalmente realizzati i marciapiedi con relativi parapedonali. Ma da allora questi ultimi sono stati abbattuti numerose volte... e meno male che in quei momenti non passavano pedoni!

    Il 12 agosto 2016 alcuni di quei parapedonali sono stati ricollocati, ma nemmeno un anno dopo ne è rimasto in piedi solo uno (per ora):


    (29 luglio 2017)

    In questo tratto, inoltre, manca l'illuminazione pubblica, indispensabile nelle ore serali e notturne, mentre - quando piove - si formano grandi pozze d'acqua.
    ( approfondisci... )


    INSTALLAZIONE ANTENNE DI TELEFONIA MOBILE

    In questi giorni alcuni condomini del nostro quartiere stanno ricevendo proposte da parte di gestori di telefonia mobile per installare una stazione radio base sulla propria terrazza condominiale.

    Secondo un diffuso luogo comune, se l'antenna la deve mettere il palazzo vicino allora meglio installarla sul proprio palazzo visto che “il condominio che la installa non subisce radiazioni”. NON E’ VERO!!! Anche il palazzo che ospita l'antenna subisce le radiazioni per riflessione dei palazzi vicini, pur se di intensità minore, ma comunque in modo costante. Il palazzo stesso, inoltre, si svaluta dal 30 al 50% del suo valore di mercato.

    Inoltre, è bene considerare anche i seguenti punti:

    1. L’Assemblea condominiale deve approvare all’unanimità la delibera che autorizza la realizzazione dell’antenna (cfr. artt. 1108, 1120, Cod.Civ. – Sent. Corte Cass. n° 3865/1993 - Ord. Trib. Civ. Milano n° 12663/2002 – Sent. Trib. Napoli 2004 - Corte Appello Firenze 2005);

    2. Gli immobili situati sotto, accanto o di fronte ad un’antenna si svalutano dal 30 al 50% (Fonte mercato immobiliare);

    3. Gli introiti del canone vanno dichiarati nell’Irpef come reddito aggiunto di ogni condòmino e sono tassati secondo le aliquote vigenti;

    4. Il lastrico solare sarà interdetto ai condomini per tutta la durata del contratto (assimilato a contratto di locazione commerciale: 9 anni + rinnovo tacito di altri 9 anni);

    5. Sussiste il rischio che la compagnia che ha installato l’antenna possa subappaltare gli spazi del lastrico solare ad altri operatori telefonici, per poter realizzare ulteriori impianti;

    6. Il Condominio può approvare un Regolamento che escluda l’installazione di antenne sopra l’edificio;

    7. Verificare se in prossimità del luogo di installazione risiedano persone con particolari e gravi patologie (tumori, leucemie, malattie cardiopatiche, portatori di pacemaker). In caso affermativo si può presentare un esposto alle autorità sanitarie (ASL), amministrative (Municipio, Comune) e regionali (ARPA) per chiedere la delocalizzazione dell’impianto;

    8. Acquisire la documentazione attestante la regolarità tecnico-amministrativa del progetto dell’impianto, ai sensi della vigente normativa sull’accesso agli atti ed all’informazione ambientale (D.Lgs. 19.08.2005 n. 195);

    9. Acquisire la documentazione attestante la compatibilità delle caratteristiche dell’impianto con i requisiti di staticità dell’edificio.

    Fonte: Coordinamento dei Comitati Romani contro l’Elettrosmog: www.noelettrosmogroma.org
    Si ringrazia Marco Di Tella.


    INCONTRO PUBBLICO CON LA PRESIDENTE DEL MUNICIPIO PER LA CASA DEL QUARTIERE

    Il 7 giugno 2017 nel parco "Lucia Iungo" in Via del Fosso di Gregna il Comitato di Quartiere "Osteria del Curato" ha organizzato un incontro pubblico per rilanciare l'acquisizione da parte della cittadinanza della "Casa del Quartiere".

    Hanno partecipato la Presidente del Municipio Monica Lozzi e l'Assessore municipale ai Lavori Pubblici e Urbanistica Salvatore Vivace.

    Un comunicato di Elio Graziani, Presidente del C.d.Q. informa che "La Presidente e l'Assessore all'Urbanistica e Lavori Pubblici del Municipio hanno assicurato la loro attenzione per la consegna dell'opera ai cittadini quanto prima: un solo documento di conformità della stessa, che non è facoltà del Municipio produrre, è ancora da acquisire agli atti.
    L'acquisizione consentirà l'immissione in possesso dell'opera nel patrimonio del Comune di Roma e, in conseguenza, il passaggio per competenza territoriale al Municipio. Appena ciò avverrà il Municipio ci coinvolgerà nella costruzione dei criteri di gestione del Centro Civico Polifunzionale."


    MODIFICHE ALLA LINEE BUS DEL QUARTIERE

    Il 27 aprile 2017 si è riunita la 3^ Commissione Municipale sulla "Razionalizzazione della rete del trasporto pubblico di superficie. Deposito Tor Vergata", che ha preso in esame le nuove proposte di percorrenza degli autobus formulate dall'Agenzia della Mobilità del Comune di Roma.

    Per quanto riguarda il nostro quartiere è stato accettato, a seguito di insistenze ormai datate, che il bus 503 svolgerà una funzione di circolare interna al quartiere, raggiungendo e provenendo dalla Metro Anagnina direttamente. Vale a dire che il 503 non andrà più a Gregna S. Andrea (che sarà servita da un'altra linea: 533), ma rimarrà all'interno del quadrante, servendo nel suo tragitto anche Villaggio Appio. L'entrata nel quartiere avverrà da Via Roggiano Gravina (l'ultima strada prima del GRA) e l'uscita sarà da Via Soveria Mannelli. Ovviamente ci saranno nuove fermate per il ritorno verso Anagnina. Attualmente la nuova Via Roggiano Gravina, pur se ultimata, è in fase di collaudo.

    Riguardo alla linea 654 (che anch'essa arriva nel nostro quartiere), da parte dell'Agenzia ne era prevista la soppressione. Ma la discussione apertasi nel merito ha portato a riconsiderare tale scelta e a tener conto della sua fondamentale funzione, sia per raggiungere le scuole a Statuario, sia per consentire di arrivare alla stazione ferroviaria di Capannelle. Pertanto l'Agenzia della Mobilità ha dovuto prendere atto della necessità del suo servizio.

    Infine, per i ragazzi che vanno a scuola a Gregna S. Andrea, i genitori devono chiedere al Preside di fare richiesta ad ATAC di una "navetta" di servizio negli orari scolastici, perché è stata assicurata una tale disponibilità.


    INCROCIO LUCREZIA ROMANA - CAPANNELLE

    Un problema molto sentito dagli abitanti del quartiere (e non solo) è quello relativo all'incrocio tra Via Lucrezia Romana e Via delle Capannelle, dove ogni mattina, e nelle ore di punta, si formano lunghe code di auto.

    Infatti, tra coloro che da Via Lucrezia Romana sono diretti a sinistra, verso la Via Appia, ci sono troppi furbi che occupano, arbitrariamente, la parte destra della carreggiata. Di conseguenza:

  • coloro che debbono dirigersi a sinistra, verso la Via Appia, sono costretti a subire la prepotenza dei "furbetti" che cercano di scavalcarli a destra;
  • coloro che debbono dirigersi a destra, verso la Via Tuscolana, sono costretti a rimanere più tempo in fila in attesa del loro turno.

    Il 2 dicembre 2016 la Giunta del VII Municipio ha approvato la creazione di due distinte corsie, separate da uno spartitraffico.

    In tal modo, chi arriva da Via Lucrezia Romana sarà obbligato a imboccare in anticipo la direzione da prendere.
    Ma quando sarà realizzato?

    ( approfondisci... )


    LA BCC STA REALIZZANDO IL PARCO ARCHEOLOGICO

    Sono in corso i lavori di realizzazione del parco archeologico tra Via Mario Broglio e Via del Casale Ferranti, a cura del Centro Direzionale delle BCC - Banche di Credito Cooperativo, contestualmente all'ampliamento della propria sede di Via Lucrezia Romana.

    Si tratta di un'opera di grande interesse per il quartiere e di rilevante valore storico-ambientale per le preesistenze archeologiche presenti nell'area. Queste ultime, peraltro, hanno ritardato l'inizio dei lavori per le indagini richieste dalla Sovrintendenza.

    L'interesse particolare della cittadinanza per l'opera è dovuto all'uso pubblico del parco: esso avrà uno spazio ludico per bambini, camminamenti e zone di sosta e relazione.

    Il parco sarà recintato sul modello dei parchi storici centrali di Roma, sarà videosorvegliato, e avrà un'apertura e chiusura giornaliere. Del suo mantenimento e manutenzione si farà carico direttamente la BCC.

    Il Credito Cooperativo, con tale opera, fornisce un servizio al Quartiere di importante valore sociale, mettendo in pratica i principi statutari che ispirano la sua attività societaria.

    La futura realizzazione è illustrata con pannelli illustrativi visibili all'esterno dell'area:


    (cliccare per ingrandire)

    Incontro BCC, Municipio e Comitato di Quartiere:

    Il 13 dicembre 2016 c'è stato un incontro della Direzione BCC - Banche di Credito Cooperativo con la Presidenza del VII Municipio, cui ha partecipato anche il Presidente del C.d.Q. Elio Graziani.

    Nell'occasione, la Direzione BCC ha tenuto a delineare i fondamenti di principio che guidano il Gruppo, ispirati, sin dalla propria costituzione, risalente all'ultimo quarto del 1800, ad un inscindibile legame territoriale.

    La Direzione BCC ha tenuto anche ad esprimere il suo rammarico per i disagi arrecati alla cittadinanza che, benché ci sia l'impegno a limitarli al massimo, non possono essere del tutto evitati, in ragione dei lavori in corso, oltre che per realizzare il parco, per l'ampliamento strutturale del Complesso. Lavori indispensabili per poter concentrare le attività direzionali del Gruppo nella sede di Osteria del Curato.

    Marciapiede su Via del Casale Ferranti:

    Contemporaneamente, la BCC sta anche realizzando, a proprie spese, un marciapiede sul lato dell'area di sua proprietà prospiciente Via del Casale Ferranti, e a tale scopo ha già ceduto al Comune di Roma la parte di detta area necessaria.

    Il nuovo marciapiede, però, si interromperà alla fine dell'area di competenza della BCC, in corrispondenza del parcheggio del Deposito Metro-ATAC, per un tratto di circa 60 metri (foto seguente):

    L'ATAC, infatti, si è detta non disponibile ad addossarsi i costi di realizzazione del marciapiede, ma solo a concedere un arretramento del proprio confine. A tale riguardo la Direzione BCC sta valutando, in sede del proprio Consiglio di Amministrazione, la possibilità di un suo eventuale intervento a riguardo.

    Il 5 gennaio 2017 l'Assessore Municipale ai Lavori Pubblici e Urbanistica, Salvatore Vivace, unitamente a rappresentanti della BCC e del C.d.Q. "Osteria del Curato", alla Polizia locale e all'U.O.T. del VII Municipio, hanno effettuato un sopralluogo per la messa in sicurezza di Via del Casale Ferranti, per portare finalmente il marciapiede nel tratto mancante, fino all'ingresso del deposito della Metro.


    FOTO DEL QUARTIERE

    A proposito di Via Mario Broglio, ecco com'era nel 2005, in una delle foto d'epoca fornite da Francesco Morra.

    Tutti coloro che vogliono pubblicare su questo sito foto "d'epoca", riguardanti il quartiere, possono inviarle all'indirizzo mail: sito@osteriadelcurato.it
    Grazie.


    INCONTRO PUBBLICO SUL TERMINAL ANAGNINA

    Il 20 gennaio 2017 presso il Bar Tex in Via Tuscolana, n. 1826, si è tenuto un incontro pubblico con i rappresentanti del VII Municipio, organizzato dalla sig.ra Nadia Giorgi, titolare della Delegazione ACI in Via Tuscolana, n. 1810/d, in relazione alle problematiche relative alla zona Anagnina adiacente alla stazione Metro A, per l'esame di possibili soluzioni allo stato di degrado dei luoghi.

    Resoconto del Presidente del C.d.Q. Elio Graziani:

    "Presso il Bar Tex sono convenuti del VII Municipio: la Presidente della Commissione Ambiente Cristina Ariano; il Vicepresidente della Commissione Commercio Marco Candigliota; i Consiglieri Fulvio Giuliano (Fratelli d'Italia), Maura Alabiso e Alessandro Gunnella (5 Stelle).

    Anche se una sostanziosa presenza di cittadini c'è stata, essa è apparsa inversamente proporzionale alle quantità di lamentele e all'esasperazione che di continuo vengono manifestate, riguardo alle problematiche relative alla zona Anagnina, attraverso la comunicazione digitale. Questo certo non è un buon segnale rivolto a chi deve assumere impegni e che percepisce la gravità delle cose, naturalmente, anche in funzione delle testimonianze dirette.

    Ciò premesso, che i fatti trattati, e che sono elencati nella sotto riportata relazione dell'organizzatrice dell'incontro, Nadia Giorgi, siano gravi e vanno dal degrado al traffico e alla sicurezza, è un fatto acclarato da tempo, e non c'è bisogno di citarli, perché bastano le cronache quotidiane.

    Ciò che ci si è premurati di riaffermare è che bisogna necessariamente prendere atto che la zona incriminata, così come detto a suo tempo al Prefetto Franco Gabrielli in due assemblee in Municipio, deve essere presa in considerazione come una delle porte di Roma e che, pertanto, somma tutte le criticità dei Terminal. Ma noi siamo convinti, abbiamo spiegato, che può accadere che ciò che non riesce ad affrontare Golia può farlo positivamente Davide quando vi pone costanza e determinazione, impegnandosi con quell'attenzione e continuità indispensabili.

    E' per tale ragione che, ai rappresentanti istituzionali presenti, si è detto che non ci aspettiamo miracoli immediati, ma, senza meno, che svolgano il proprio ruolo affrontando un problema alla volta fino a portarlo a soluzione. Tengo a dire che i referenti istituzionali li ho avvertiti determinati e dotati di buona volontà e, aggiungo, senza distinzione tra maggioranza e opposizione presente. Si è manifestata, quindi, quell'intelligenza politica che fa discendere la soluzione dei problemi dalla consapevolezza che svolgere il ruolo per cui si è stati eletti è una questione di serietà soggettiva.

    L'assemblea si è chiusa assumendo l'impegno a restare in contatto per seguire l'evoluzione degli avvenimenti. Permettetemi di ringraziare Nadia Giorgi (Delegazione ACI Studio Pegaso) che ha dato prova che chi opera (più che indicare) è una risorsa per tutti."
    Elio Graziani (Presidente C.d.Q.)

     

    Messaggio che la sig.ra Giorgi aveva inviato al Presidente Graziani:

    "Gentile Elio,
    ti informo che finalmente siamo riusciti ad ottenere un incontro con la Commissione Ambiente Cristina Ariano e con il Vicepresidente della Commissione Commercio Marco Candigliota, al fine di trattare le problematiche di cui avevamo parlato quando ci siamo incontrati nei locali della mia attività.

    Ti prego quindi di sensibilizzare gli abitanti del circondario affinché partecipino all'Assemblea aperta, per sostenere e spingere i rappresentanti del Municipio a mettere mano al degrado inarrestabile di questo non luogo di frontiera.

    Vogliamo sollecitare l'intervento del municipio affinché si adoperi a ripristinare un minimo di decoro in un territorio che da anni ed anni di abbandono è arrivato ad uno stato di degrado inaudito, ho stilato un breve elenco di cui ti prego darmi un tuo parere.

    Per iniziare c'è solo l'imbarazzo della scelta:
    è sotto gli occhi di tutti la sporcizia che si accumula al ciglio delle strade e sui piazzali intorno ai capolinea, all'immondizia che perennemente sosta dentro e fuori i cassonetti ormai non più riconoscibili, al bivacco di povera umanità che, anche con "l'ausilio" di alcuni commercianti, affogano le loro angosce nell'alcol, alle "AIUOLE" trasformate in pericolosa savana maleodorante, dove topi, ladruncoli, persone senza fissa dimora, trovano nascondiglio per i loschi traffici o riparo notturno, alla mancanza di controlli ad attività dove la prostituzione, la mancanza di igiene e la violenza sono all'ordine del giorno, alla mancanza di sufficienti parcheggi che si risolvono con soste selvagge creando code e inquinamento non più sostenibili, alla mancanza di un'adeguata illuminazione delle strade e dei sottovia, all'occupazione di alloggi da parte di persone disagiate che, abbandonate a se stesse, creano ulteriore degrado, alle attività che richiamavano famiglie e che ora sono, o stanno sparendo, si sostituiscono quelle frequentate da cittadini comunitari o extra, anch'essi in estreme condizioni di disagio (nulla a che vedere con il razzismo) dovunque il nostro sguardo si posi non può che focalizzare DEGRADO, DEGRADO E DEGRADO.

    Tutto questo sfocia anche nella mancanza di sicurezza, non solo dopo il tramonto, per le persone che in questi luoghi transitano, la cittadinanza formata da famiglie e bambini che popolava fino a pochi anni fa questi luoghi oggi li evita come la peste. Sono stata testimone di osservazioni inorridite, da parte di miei clienti, che scoprivano questa parte di Roma.

    L'intervento che richiediamo al Municipio è più che urgente: non riguarda solo il ripristino del decoro urbano e legale, di primaria importanza, ma anche un impegno a far rivivere questo luogo/non luogo. Aver permesso che importanti uffici Pubblici, facilmente raggiungibili con la metro, fossero trasferiti: ISTAT, INPS, TELECOM, ha contribuito a far si che venisse cannibalizzato dal degrado. Per tentare di farlo rivivere c'è necessità di un progetto che veda la riqualificazione culturale e commerciale del territorio.
    I miei più cordiali saluti."
    Nadia Giorgi
    Delegazione ACI Studio Pegaso Srl
    Via Tuscolana 1810/d - 00173 ROMA
    tel. 067211911 / 067216475
    fax 067211912 / mobile 3939040354


    EMERGENZA RIFIUTI A OSTERIA DEL CURATO


    (Via Roccella Jonica, a due passi dalla stazione Metro Anagnina)

    Sempre più spesso i cittadini di Osteria del Curato lamentano la scarsa qualità del servizio di raccolta dei rifiuti nel nostro quartiere.

    In molti luoghi (ad esempio in Via Roccella Jonica, Via del Casale Ferranti, Via S. Giorgio Morgeto, Via Mario Broglio, ecc.) la situazione di degrado è costante e risulta assai raro riscontrare una pulizia almeno decente.

    Le cause di un così persistente degrado sono sempre le solite:

    1) insufficiente frequenza di svuotamento dei cassonetti della plastica e della carta, che generano accumuli di sacchetti per diversi giorni intorno ai cassonetti stessi (e inducono molte persone a non fare più la differenziata);
    2) carenza di cassonetti della differenziata in alcuni luoghi in cui ce ne sarebbe più bisogno;
    3) rovistaggio continuo, a tutte le ore e in tutti giorni della settimana;
    4) attività degli "sgombera cantine" che la notte scaricano di tutto: mobili, elettrodomestici, divani, materassi, ecc.;
    5) cosiddetto fenomeno della "migrazione dei rifiuti", dovuto alla vicinanza di altri quartieri dove è operativo il servizio porta a porta;
    6) carenza di procedure per la raccolta dei rifiuti che finiscono fuori o sotto ai cassonetti: quando il servizio viene effettuato, quasi sempre ci si limita a raccogliere soltanto i sacchetti integri fuori dei cassonetti, tralasciando tutta l'immondizia creata dalla rottura dei sacchetti stessi;
    7) servizio di svuotamento domenicale dei cassonetti dell'indifferenziata, che non avviene quasi mai.

    Qui l'articolo di RomaToday del 29.11.2016.


    LIBRI IN LIBERTA' NEL PARCO LUCIA

    Dal 7 ottobre 2016 nel parco Lucia Iungo, in Via del Fosso di Gregna, è stato collocato un armadietto di legno, dove ciascuno può depositare un libro in cambio di un altro, del tutto liberamente e gratuitamente.

    Chi è interessato a leggere un libro, ma non ne ha un altro da depositare, può prenderlo ugualmente, impegnandosi però a restituirlo al termine della lettura.

    L'iniziativa è stata realizzata dall'Associazione "La Voce del tuo quartiere", in collaborazione con gli scout della "Squadriglia Condor".

    Buona lettura a tutti!


    ALLARME FURTI NEL QUARTIERE

    Viene purtroppo segnalato in questi giorni un aumento di furti e tentati furti nel nostro quartiere, sia nelle abitazioni che nei garage/box.

    Il fenomeno è diventato sempre più preoccupante e quindi richiede da parte di tutti una maggiore attenzione, uno scambio continuo di informazioni tra condomini e vicini di casa, e la tempestiva segnalazione di eventuali movimenti sospetti.

    Tutto ciò - naturalmente - è auspicabile che sia accompagnato da una maggiore presenza delle Forze dell'ordine preposte: Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Municipale.


    UN GIORNALINO PER IL QUARTIERE

    "La Voce del tuo quartiere" è un giornalino mensile, fondato nel 1994 da Lucia Iungo, che tratta i problemi e le notizie delle zone Osteria del Curato e Lucrezia Romana.

    Esso è uno strumento di dialogo per tutti. Vuole informare, stimolare la partecipazione attiva e favorire l’interazione tra gli abitanti del quartiere.

    Il giornalino viene realizzato da una equipe di volontari, sotto la guida del Direttore editoriale sig.ra Fabiana Di Carlo. Esso si può ricevere direttamente a casa con una offerta annua minima di 5 euro, da versare presso:

  • la redazione, Via del Casale Ferranti, 46 - tel. 338.8592244;
  • L'Angolo delle Idee, Via Sant'Agata di Esaro, 36-38;
  • Macelleria Bongini, Piazza Ilia Peikov, 19;
  • Anagnina Service, Via Santa Caterina Albanese, 14;
  • MI.NI. Bar di fronte la Parrocchia S. Raimondo Nonnato.

    Indirizzo email: osteriadelcurato@libero.it


    LA GIUNTA MUNICIPALE SUL "PIANO DI QUARTIERE O.d.C."

    Il 17 marzo 2016 la Giunta del VII Municipio ha approvato questa memoria con la quale ha fatto proprio il Piano di Quartiere "Osteria del Curato".

    Tutti gli elaborati del Piano sono disponibili nella pagina dedicata al "Piano di Quartiere".

    Il Piano è stato quindi trasmesso "ai competenti Uffici del Municipio VII per una valutazione in merito alla fattibilità nel rispetto dei vigenti strumenti urbanistici."

    Questa è una delle rare volte a Roma che un processo di partecipazione autonomo (cioè non promosso dall'Amministrazione comunale o municipale, ma dai cittadini) riceve un'accoglienza formale dalle Istituzioni.


    INAUGURAZIONE SOTTOPASSI DI VIA LUCREZIA ROMANA

    Il 17 gennaio 2016 ha avuto luogo l’inaugurazione dei due sottopassi di Via Lucrezia Romana, con i murales realizzati dalla galleria d'arte "Parione9".

    Dal nostro quartiere, per raggiungere i sottopassi, bisogna arrivare alla fine di Via Lucrezia Romana, in prossimità della corsia interna del GRA. Qui si trova il primo sottopasso, denominato "Sottopasso dei 7 nani", segnalato da un "new jersey" dipinto con un "murale" che raffigura i nani. Scendendo sotto il tunnel, si prosegue verso l'altro sottopasso, posto sotto la corsia esterna del GRA.
    ( approfondisci... )


    AUTRICI DI QUARTIERE

     

    A te – lettere di una madre al proprio figlio”, scritto da Ilaria Baldi, residente nel nostro quartiere, è un libro autobiografico che parla della sua esperienza di madre di un bambino affetto da Distrofia Muscolare di Duchenne, patologia genetica rara che si manifesta a partire dai primi anni di vita. I diritti d’autore sono destinati al Fondo Cannella per il finanziamento della ricerca scientifica sulla D.M.D.

    A questo link della casa editrice BookSprint Edizioni si possono trovare ulteriori informazioni sul libro, leggere un'intervista all'autrice e, chi vuole, può anche acquistarlo on line.

    -------

    Il libro "Il nostro piccolo sole - Cinque mesi in T.I.N. - Diario di una mamma" scritto da Margherita Vetrano, residente nel nostro quartiere e collaboratrice de “La Voce del tuo quartiere”, affronta il tema dei bambini nati prematuri e sottoposti alla Terapia Intensiva Neonatale.

    A questo link delle edizioni Il MioLibro.it si possono trovare ulteriori informazioni sul libro, leggere le prime 19 pagine e, chi vuole, può anche acquistarlo on line.


    PROPOSTE DELLA COMUNITA' TERRITORIALE PER IL GIUBILEO

    La "Comunità Territoriale del VII Municipio" (cui fa parte anche il C.d.Q. Osteria del Curato) con una lettera a Presidente, Assessori e Consiglieri del Municipio, ha avanzato alcune proposte su sicurezza, trasporti, viabilità, aree verdi, ecc. per il Giubileo straordinario 2015/2016.

    Alcune proposte riguardano direttamente o indirettamente anche il nostro quartiere:

  • maggior controllo del terminal Anagnina e dell’area circostante;
  • ripristino del percorso del bus 503 da Piazza di Cinecittà (Subaugusta);
  • collegamento di Via Lucrezia Romana con Via Paolo Orsi (Gregna Sant'Andrea);
  • apertura della Villa dei Settebassi.

    Qui il testo integrale della lettera.


    CONSIGLIO MUNICIPALE SULLE OPERE A SCOMPUTO

    Il Consiglio del VII Municipio si è riunito il 9 aprile 2015 per l’esame di alcuni argomenti, tra i quali “Modalità di attuazione delle opere di urbanizzazione con utilizzo degli oneri a scomputo da parte dei privati e delle associazioni consortili”.

    La "Comunità Territoriale VII Municipio", in un suo comunicato stampa, riporta che il Consiglio ha impegnato "la Giunta e la Presidente ad attivarsi per rendere più trasparenti e condivise con il territorio e con il Municipio le opere a carico dei consorzi per opere a scomputo.

    Durante la seduta di Consiglio, la cui registrazione audio-video sarà a breve disponibile, abbiamo richiesto un personale impegno di tutti i consiglieri presenti, secondo un logico modello di coerenza che vorrebbe gli atti politico-amministrativi sempre direzionati alla attenzione del bene pubblico e delle esigenze del territorio.

    Ci è sembrato doveroso sottolineare come i Consorzi Opere a Scomputo, nati secondo una condivisibile logica abbiano poi perso quasiasi aderenza con il territorio divenendo centri di lobby politico economica.

    Alcuni ultimi episodi hanno messo bene in evidenza quanto da noi sostenuto, tanto che sia il Sindaco Marino che l'Assessore Pucci hanno dovuto ammettere durante una recente assemblea pubblica che il tema è delicato e che infatti si sta lavorando ad una nuova regolamentazione dei Consorzi stessi,

    Prima di loro, sempre durante una pubblica assemblea, il Vice Sindaco Nieri aveva affermato che era ormai evidente che sul tema dei Consorzi c'era "qualche problema".

    Ringraziamo i consiglieri che hanno, al di la della normale dialettica politica, capito la delicatezza dei temi oggetto della odierna seduta consiliare e che hanno compattato le forze politiche presenti.

    Ora però bisognerà "dare la gambe" a questi atti affinché non restino fogli di carta.

    In tutto questo noi continueremo a chiedere trasparenza e condivisione, soprattutto quando si tratta di soldi pubblici e di interessi altrettanto pubblici. Siamo confortati dall'avere nel VII Municipio un alleato." (Comunità Territoriale del VII Municipio)


    GLI ONERI DI O.d.C. DEBBONO RIMANERE NEL QUARTIERE

    Il 17 febbraio 2015, in Municipio, si è riunita la Commissione Controllo e Garanzia sulla gestione dei Consorzi Opere a Scomputo.

    In merito a questo incontro, Elio Graziani, Presidente del C.d.Q. "Osteria del Curato", ha comunicato che "l'architetto Bruno Palma, intervenuto in rappresentanza del XIX Dipartimento, ha assicurato che il progetto che, a nostro giudizio, illegittimamente prevedeva il trasferimento di oneri per circa 180mila euro da Osteria del Curato a Romanina, è stato bocciato e che, quindi, tale disponibilità finanziaria rimane spendibile per le necessità del quartiere che l'ha prodotta."

    In un primo tempo, infatti, sembrava che gli oneri concessori edilizi dovuti per la realizzazione nel nostro quartiere di alcuni edifici del “Consorzio Lucrezia Romana” (si parla di circa 180.000 euro) e destinati ad opere di urbanizzazione a scomputo, avrebbero potuto essere destinati non a interventi nel quartiere stesso, bensì per la realizzazione di una struttura in cemento armato, di 75 mq, per il Centro Sociale Anziani (già esistente) nella zona della Romanina, al di là e al di fuori del GRA, cioè in un'area diversa e distante da Osteria del Curato.

    Tutto ciò senza alcuna forma di consultazione né tantomeno di assenso da parte degli organismi che rappresentano i cittadini residenti.

    La Comunità Territoriale del VII Municipio, unitamente al C.d.Q. Osteria del Curato, ha prontamente denunciato tale comportamento, ribadendo nel modo più netto che gli oneri edilizi che si creano nel nostro quartiere debbono essere utilizzati per opere pubbliche nello stesso quartiere e preannunciando azioni al fine di ristabilire il rispetto di questo principio.

    Qui la notizia:
    - sul quotidiano on line Roma Today (22 settembre 2014);
    - sul sito della Comunità Territoriale del VII Municipio (3 ottobre 2014);
    - sul quotidiano on line AbitareaRoma.net (29 ottobre 2014);
    - sul sito della Comunità Territoriale del VII Municipio (12 novembre 2014).

    Qui la seduta del Consiglio Municipale del 20 novembre 2014 in un video a cura di LiberiTV, nel quale, a partire dal minuto 30,18, si parla di questi temi e in particolare del Consorzio Lucrezia Romana.

    Riportiamo, inoltre:
    - la risposta di Luciano Paiella, Vicepresidente del Consorzio Lucrezia Romana nonché Presidente del Centro Anziani "La Romanina", su Roma Today del 10 ottobre 2014;
    - la replica di Maurizio Battisti, Coordinatore della "Comunità Territoriale del VII Municipio", su Roma Today del 4 dicembre 2014.


    IL PRINT CIAMPINO RIGUARDA ANCHE OSTERIA DEL CURATO


    (clicca per ingrandire)

    In questa piantina è rappresentato il PRINT (Programma Integrato) "Xa2 di Ciampino", con le proposte della Comunità Territoriale del nostro Municipio, elaborate grazie anche all'impegno del C.d.Q. Osteria del Curato e del suo Presidente Elio Graziani.

    Di particolare interesse per il nostro quartiere, infatti, sono il "collegamento viario" con il cosiddetto "riccio" (opera F) e il "collegamento di Via Lucrezia Romana" per ricongiungere i due versanti del GRA (opera B), con la sua prosecuzione in una "pista ciclabile" (opera C).

    Altri particolari:
    - sul sito di Roma Capitale - Dipartimento Urbanistica;
    - sul sito della Comunità Territoriale VII Municipio.


    PIANO PER LA MOBILITA' CICLISTICA

    Il 23 gennaio 2015 si è tenuto, presso la sede del Municipio, il primo incontro dei Comitati di Quartiere e delle associazioni del VII Municipio sul tema della mobilità nuova nel nostro quadrante.

    L'incontro è nato per superare l'impasse in cui si trova da diversi anni il "Biciplan" (piano di mobilità ciclistica) di quartiere, messo sotto scacco dalla burocrazia, commissioni eterne e reiterati tavoli partecipativi dove la partecipazione sembra quasi il fine e non il mezzo.

    Una situazione del tutto analoga a quella in cui versano gli altri Municipi di Roma Capitale, ma i Comitati di Quartiere e le associazioni del VII Municipio hanno deciso di prendere in mano la situazione, cercando di portare avanti con decisione una proposta propria di mobilità dolce.

    Osteria del Curato (che ha lanciato l'iniziativa), Statuario, Villa Fiorelli, Morena, Parco Caffarella, Gazebike, Nuova Tor Vergata, Tor Fiscale, Ciclolab, l'associazione #Salvaiciclisti, Campo Romano, Arco di Travertino, Mura Latine, l'associazione #vivinstrada, Villaggio Appio, Statuario-Capannelle e Tor Vergata hanno dato vita ad un esperimento di progettazione partecipata che - si spera - sia destinato a lasciare un segno concreto e visibile nel modo di concepire le scelte politiche.

    Operativi da subito due gruppi di lavoro per il Biciplan del Settimo, uno che si occuperà di valutare le soluzioni tecniche ed uno che si rapporterà con le istituzioni affinché vengano adottate le soluzioni del gruppo tecnico.

    E' stato deciso, in questo primo incontro, di organizzare in primavera una pedalata che attraverserà tutto il Municipio, sfruttando proprio il tracciato che verrà individuato dai due gruppi di lavoro e che servirà per sensibilizzare gli amministratori e l'opinione pubblica sulla realizzazione dei percorsi ciclopedonali necessari.

    Per un quadro sulla situazione e sulle criticità dei percorsi ciclabili raggiungibili dal nostro quartiere si può consultare questa pagina.


    PROPOSTE PER LA MOBILITA' NEL VII MUNICIPIO

    Sul sito della Comunità Territoriale del VII Municipio si possono leggere tutte le proposte per il miglioramento della viabilità nel VII Municipio, redatte nel febbraio 2014 in collaborazione con i Comitati di Quartiere (tra i quali anche il C.d.Q. Osteria del Curato) e diverse Associazioni del territorio.

    Di particolare interesse per il nostro quartiere:

  • il prolungamento della Metro A fino alla stazione di Torre Angela della metro C;
  • l’istituzione di una linea bus tra il terminal Anagnina e il Policlinico Casilino, passante per Cinecittà Est;
  • il riordino e razionalizzazione delle linee Bus 503 e 654;
  • la soluzione dell’intasamento veicolare sotto il cavalcavia del “Nodo Anagnina”, causato dalla mancanza della rampa di immissione nel GRA – in direzione Eur - per chi proviene da fuori Roma;
  • l’abbattimento del sovrappasso del Terminal Anagnina, la separazione del traffico fra trasporto pubblico e trasporto privato e l’implementazione dell’attuale parcheggio di scambio;
  • le complanari previste sul tratto di via Tuscolana fra l'incrocio tra via Tuscolana-via di Torrespaccata-via delle Capannelle e Osteria del Curato;
  • la nuova strada di collegamento fra via Lucrezia Romana e via Tuscolana con la chiusura del tratto di via delle Capannelle che possa consentire anche la ricongiunzione al Parco degli Acquedotti dell’area archeologica della Villa dei Sette Bassi;
  • il collegamento ciclo-pedonale tra i quartieri interni al GRA, la stazione Anagnina e le zone esterne al GRA, con il completamento della pista ciclabile Morena-Osteria del Curato-Parco degli Acquedotti-Tor Fiscale-Caffarella-Circo Massimo (approfondisci);
  • facile e sicura accessibilità alla Stazione Ferroviaria di Capannelle e adeguamento del suo parcheggio.


    DISSERVIZI NELLA RACCOLTA RIFIUTI

    Purtroppo, sempre più spesso, si vedono nel quartiere cassonetti stracolmi di rifiuti, o peggio ancora con rifiuti abbandonati a terra e strade ed aree verdi non pulite.

    Sul sito internet dell'AMA, inserendo il nome di una strada nell'apposito spazio "I servizi nel tuo quartiere", è possibile verificare le modalità di pulizia che l'AMA stessa si impegna ad effettuare su quella strada.

    Ad esempio, se si inserisce "Via San Giorgio Morgeto" e poi si seleziona "Servizi di pulizia: Frequenze e informazioni" si ottiene: "Servizio base effettuato 1 volta al giorno. Il servizio prevede l'impiego di uno o due operatori che seguono un percorso di raccolta a bordo di un veicolo a vasca provvedendo alla pulizia con scope, pale e rastrelli ed alla vuotatura dei cestoni gettacarte. E' garantito su tutto il territorio urbano una volta al giorno, due volte al giorno su circa il 40% delle strade e nelle aree del centro maggiormente frequentate."

    Purtroppo, nella realtà i cittadini riscontrano che spesso il servizio non viene affatto svolto come previsto. Se il servizio non è reso come indicato, la stessa AMA invita a segnalarlo attraverso un modulo online, predisposto su un altro spazio del sito, denominato "Dillo ad AMA". Qui (previa registrazione) si possono inviare segnalazioni relative ai cassonetti o alla pulizia delle strade, indicando l'indirizzo preciso del luogo interessato.
    Analoga segnalazione può essere inoltrata anche telefonando al Numero verde AMA: 800.867.035 oppure, meglio ancora, al Numero AMA di zona: 06.71544950 (Viale Palmiro Togliatti).

    L'auspicio è che tutti i cittadini si servano - quando necessario - delle suddette opportunità.

    Intanto il Presidente del Comitato di Quartiere, Elio Graziani, il 2 novembre 2013 ha scritto questa lettera al Responsabile AMA di zona per segnalare tutti i disservizi che si verificano nel nostro quartiere.


    UN QUARTIERE SENZA SCUOLE

    Un'esigenza molto sentita nel quartiere "Osteria del Curato" è quella di un polo scolastico (materna-elementare-media) che allo stato attuale manca del tutto (l'unica struttura esistente è l'asilo nido di Via Alberto Burri, convenzionato con il Comune).

    Il quartiere si è molto ampliato e la presenza di famiglie con bambini in età scolastica è molto alta e (per fortuna) in aumento, così come sono in aumento (purtroppo) le difficoltà delle famiglie per garantire ai propri figli la frequenza alle scuole, dalle materne alle medie.

    Il diritto allo studio non può essere una corsa ad ostacoli a danno delle famiglie.
    ( approfondisci... )

     


    AREA "DEL VICARIATO": INUTILIZZATA DAL 2003

    Dal 2003 l'are verde tra Via M. Broglio, Via Capizzano e Via del Casale Ferranti, di proprietà del Comune di Roma, è stata concessa gratuitamente, in diritto di superficie, al Vicariato (per la precisione: "Opera Romana per la preservazione della fede e la provvista di nuove chiese in Roma"), per la realizzazione di un complesso parrocchiale, compreso tra le opere di urbanizzazione secondaria previste dal Piano di Zona D6 "Osteria del Curato 2".

    Ad oggi, però, (tranne una messa l'anno) l'area risulta ancora recintata, chiusa e inutilizzata.
    ( approfondisci... )


    PIANO DI ZONA "OSTERIA DEL CURATO 2"

    Questo il commento del Comitato di Quartiere sul Consiglio Municipale che si è riunito il 1° aprile 2014 per il parere alle varianti di P.R.G. relative ai Piani di Zona, tra i quali il PdZ D6 (Osteria del Curato 2).

    Questa la lettera del CdQ e della Comunità Territoriale alle Istituzioni municipali e comunali.

    Qui, invece, la documentazione ufficiale del Comune sui Piani di Zona.


    TRE PROPOSTE DEL CdQ SULLA VIABILITA' NEL QUARTIERE

    Il 31 gennaio 2014 una rappresentanza del C.d.Q., con il Presidente Elio Graziani e l'ing. Dario Piermarini, è stata ricevuta dalla Commissione del VII Municipio che si occupa di rivedere i rapporti tra Polizia Municipale e territorio.

    All'incontro erano presenti cinque consiglieri dei diversi schieramenti politici, un rappresentante della Polizia Municipale e il Presidente della Commissione.

    I rappresentanti del nostro quartiere hanno posto l'attenzione su tre proposte molto semplici da attuare e con costi molto contenuti per l'Amministrazione:

    1) Strisce pedonali: prioritario è creare due punti di attraversamento che consentano di collegare in sicurezza Osteria del Curato 1 con Osteria del Curato 2 (che oggi purtroppo mancano).
    La proposta è quella di realizzare due strisce pedonali: una su Via del Casale Ferranti all'altezza di Via del Fosso di Gregna; l'altra all'incrocio tra Via Burri e la stessa Via del Casale Ferranti, al culmine della salita che proviene dall'uscita del GRA. Queste ultime strisce pedonali, considerata l'estrema pericolosità del posto, dovranno essere accompagnate da due semafori lampeggianti (pericolo generico) oltre che da adeguata segnaletica verticale.
    Entrambi gli interventi sono ben illustrati in questa mappa, realizzata dallo stesso ing. Piermarini e che è stata allegata al verbale dell'incontro.
    (Un approfondimento sulla pericolosità dell'incrocio tra Via Burri e Via Casale Ferrante si può trovare in questa pagina)

    2) Segnaletica Via Soveria Mannelli: Opportuna segnaletica per chi dall'Anagnina accede al Quartiere in auto e per chi dal Quartiere si immette sull'Anagnina.

    3) Fermata autobus Anagnina (Bar Tex): Maggiori controlli dei vigili negli orari di punta, per evitare la sosta selvaggia e la relativa congestione del traffico.

    In merito a queste proposte, ora gli uffici della Polizia Municipale competenti procederanno con i sopralluoghi del caso. Ci auguriamo che tutto si possa realizzare in tempi brevi.


    NUOVA MOBILITA'

    Giovedi 21 novembre 2013 si è svolto un incontro promosso dall'Associazione "Salva i Ciclisti" per discutere della mobilità nuova nel VII (ex IX e X) Municipio. Hanno partecipato una rappresentanza del Comitato di Quartiere "Osteria del Curato" (con il Presidente Elio Graziani) ed i referenti delle zone di Morena/Ciampino, Grottaferrata e Quadraro.

    Per Osteria del Curato era presente anche l'ing. Dario Piermarini, che ha riassunto così l'incontro:

  • Situazione nel Comune di Roma:

    Sembra che la nuova Giunta abbia intenzione di fare un piano dettagliato sulla mobilità ciclo-pedonale e sono state avviate delle interlocuzioni preliminari con l'Associazione "Salva i Ciclisti" che da anni, ormai, si fa portavoce per i diritti dei ciclisti e dei pedoni. A tal proposito questo è il documento presentato nell'ultima riunione presso l'Agenzia per la Mobilità di Roma.

    Anche a livello nazionale c'è una maggiore attenzione su questo tema, confermata dalla presa di posizione dell'A.N.C.I. (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) sulla mobilità, che ha presentato delle proposte come il riconoscimento dell'infortunio in itinere, il limite di 30 km/h per i centri urbani e il doppio senso di marcia per le bici, come risulta da questa pagina del sito ANCI.

  • Situazione nel nostro quadrante:

    La nostra zona è afflitta da un grosso handicap che è il GRA e che impedisce, di fatto, la costituzione di un corridoio ciclabile vero e proprio. Escludendo l'utilizzo della Via Tuscolana e della Via Anagnina che presentano degli incroci a raso troppo pericolosi per i ciclisti, vanno definiti due attraversamenti per il GRA: uno in zona Romanina e uno a Lucrezia Romana. Quest'ultimo è quello che ci interessa particolarmente perché è quello che ci permetterà di arrivare fino in centro (tramite Acquedotti ed altri parchi) ed anche di uscire verso i Castelli (tramite il percorso del Fosso della Patatona).

    La viabilità ciclabile interna di quartiere potrà essere convogliata in questa grande arteria anche attraverso le opere che andranno realizzate per il già programmato parco della BCC.

    Per un quadro sulle problematiche e le criticità dei percorsi ciclabili raggiungibili dal nostro quartiere si può consultare questa pagina.


    SERVIZIO MEDICO CARDIOVASCOLARE


    INCROCIO PERICOLOSO TRA VIA BURRI E VIA CASALE FERRANTI

    Un incrocio ad alto rischio, sia per i pedoni che per i veicoli, è quello tra Via Alberto Burri e Via del Casale Ferranti.

    Infatti, proveniendo dal sottopasso del Raccordo o da Via S. Nicola dell'Alto per dirigersi verso Via A. Burri e Piazza Peikov, si incontrano situazioni molto pericolose:

  • Per i PEDONI il marciapiede sul lato destro della strada si interrompe improvvisamente, proprio in prossimità della curva. Il marciapiede riprende sul lato opposto, a sinistra, ma è impossibile passare dall'uno all'altro senza rischiare letteralmente la vita;

  • I VEICOLI (oltre a rischiare di investire i pedoni di cui sopra) volendo svoltare a sinistra su Via A. Burri trovano la visibilità ostruita dalla stessa curva e non riescono a vedere per tempo i veicoli che sopraggiungono da destra, da Via del Casale Ferranti.
    ( approfondisci... )


    PROBLEMATICHE IN VIA DEL CASALE FERRANTI

    Via del Casale Ferranti presenta - nel tratto tra il Deposito Metro e l'incrocio con Via A. Burri - alcune situazioni problematiche:

  • un palo della luce pubblica si trova isolato in mezzo all'asfalto e quindi in posizione potenzialmente pericolosa (foto sopra).

  • la mancanza di un marciapiede non consente ai pedoni di transitare in sicurezza, ed i parapedonali laterali non costituiscono di certo un valido sostitutivo (peraltro, alcuni sono mancanti perché divelti da tempo).
    C'è da segnalare, comunque, che la BCC sta attualmente realizzando un marciapiede sulla propria area di pertinenza, e quindi nel solo tratto in prossimità dell'incrocio con Via Mario Broglio.
    Si spera che il marciapiede possa essere realizzato anche sul tratto mancante, fino al Deposito Metro.

  • spesso quel tratto di strada ha l'illuminazione spenta (non dimentichiamo che in una sera piovosa di qualche anno fa, in analoghe circostanze di mancanza di marciapiede e di illuminazione spenta, un ragazzo del quartiere morì investito).

  • altro punto critico è la curva in corrispondenza del Deposito Metro, sulla quale i veicoli sopraggiungono a forte velocità, con estremo pericolo per chi si trova ad entrare o uscire dalla Chiesa o dagli esercizi pubblici, posti subito dopo la curva stessa.

  • all'incrocio con Via A. Burri vi è una situazione di estrema pericolosità per pedoni e veicoli ( approfondisci... ).


    I DISAGI DELLA LINEA BUS 503

    Il percorso circolare del bus 503 è ormai del tutto insufficiente alle esigenze di collegamento del quartiere: infatti esso è molto comodo per chi uscendo dalla Metro torna verso casa; ma, al contrario, si rivela molto disagevole per chi da casa deve andare alla Metro o al terminal dei Bus, costringendolo ad un lungo giro a Gregna Sant'Andrea, con tempi di percorrenza sempre molto lunghi.
    ( approfondisci... )


    MANCANO LE BARRIERE SUL G.R.A.

    Due tratti del Grande Raccordo Anulare, sulla carreggiata interna che costeggia la zona dell'Osteria del Curato, risultano inspiegabilmente privi delle barriere antirumore e antinquinamento.

    Gli abitanti di Via S. Giorgio Morgeto, Via Cinquefrondi, Via Antonimina, Via Soveria Mannelli, Via A. Burri, Piazza I. Peikov e delle altre strade vicine chiedono che tali "buchi" siano chiusi al più presto, al fine di limitare, appunto, rumore e inquinamento.
    ( approfondisci... )


    SEGNALAZIONE VEICOLI ABBANDONATI

    Viene spesso riscontrata, nelle strade del quartiere, la presenza di automobili o motoveicoli abbandonati.

    Ogni cittadino può segnalare questi veicoli da rimuovere alla Polizia Municipale del VII Municipio, inviando una mail all'indirizzo: seg07.tuscolano.polizialocale@comune.roma.it, indicando:
    - modello e colore del veicolo;
    - la targa;
    - la posizione precisa in cui si trova.

    Prima di inviare la mail, è opportuno verificare che il suo tagliando di assicurazione sia scaduto o assente.


    NOTIZIE PRECEDENTI

    relative agli anni: 2008/2011 - 2012/2014 - 2015/2017

  • IN PRIMO PIANO:
  • Piano di quartiere
  • Scuole e trasporto scolastico
  • Marciapiede pericoloso per la Metro
  • Centro civico "Casa del quartiere"
  • Incrocio Via Burri - Via C. Ferranti
  • Incrocio Via Lucrezia R. - Via Capannelle
  • Area verde "del Vicariato"
  • Bus linee 503 e 654
  • Barriere mancanti sul G.R.A.
  • Percorsi ciclabili da sistemare
  • Sottopasso dei 7 nani


    OSTERIA del CURATO
    è un quartiere del VII (ex X) Municipio del Comune di Roma, situato a sud-est della capitale, internamente e a ridosso del Grande Raccordo Anulare, tra la Via Tuscolana e Via delle Capannelle.
  • Mappe stradali - bus 503 - bus 654

    Antica Osteria del Curato
    L'Osteria del Curato nel 1900

    Il nome del quartiere deriva da un antico casale con osteria, già appartenente alla proprietà Lateranense, che si incontra poco oltre il X km. della via Tuscolana, sul lato destro uscendo da Roma.

    Il complesso era già raffigurato in una carta della seconda metà del 1600. Qui, secondo la tradizione, un padre curato preparava da mangiare per i contadini della zona.

    La costruzione attuale è composta da diversi nuclei di età moderna, tra cui una chiesetta dedicata a S. Giovanni Battista, nei pressi della quale, fino a qualche tempo fa, erano visibili alcuni materiali archeologici.

  • L'Osteria del Curato su Wikipedia


    PASSEGGIATA ARCHEOLOGICA:

    A prima vista l'Osteria del Curato potrebbe sembrare una zona poco interessante, per la presenza del vicino terminal autobus-metro, il grande parcheggio di scambio e l'intenso traffico automobilistico in entrata e in uscita dalla capitale.

    Eppure basta imboccare le strade adiacenti a Via del Casale Ferranti e in un attimo ci si trova tra case e villette con giardini e piccoli orti coltivati: c’è quasi aria di campagna.

    In fondo alla Via del Casale Ferranti troviamo il deposito-officina Cotral per le vetture della Metropolitana, costruito quasi esattamente sull'antica Via Latina, i cui resti sono rimasti tra i binari di sosta.

    Dopo il deposito, Via del Casale Ferranti piega a sinistra, mentre la Via Latina rimane sulla destra, obliqua e in avvicinamento rispetto a noi: nei campi vicini, protetti dal vincolo archeologico, c’era anticamente un villaggio.

    Via Casale Ferranti - Cisterna
    Cisterna del III secolo

    Per questo motivo alla nostra destra troviamo una cisterna del III secolo [foto sopra], che era a sinistra della Via Latina: rinforzata da speroni in mattoncino, ha due finestrelle alle estremità dei lati lunghi e una sul lato corto a sud. La porta invece è moderna, essendo stato l'edificio utilizzato come abitazione.

    Via Casale Ferranti - Colombario
    Colombario del II secolo

    Poco più avanti troviamo un colombario del II secolo d.C. [foto sopra], che era anch'esso a sinistra della Via Latina. E anche questo è stato utilizzato come abitazione.

    Via Casale Ferranti - Sepolcro laterizio
    Sepolcro laterizio

    Procedendo sempre obliquamente, la Via Latina attraversa Via del Casale Ferranti e passa quindi alla sua sinistra. Infatti poco più avanti, in vista del G.R.A. si erge un alto sepolcro laterizio, in precedenza rivestito di marmo, di cui restano solo lacerti inglobati nella muratura [foto sopra].

    Poche centinaia di metri più avanti, la Via Anagnina, in uscita dalla capitale, si sovrappone all’antica Via Latina.

    (notizie tratte dal sito  "Il giardino di Venere", ora non più attivo)

    Altre notizie nel Blog di Manlio Lilli.

    Bibliografia.



  • © since oct. 2008 - Questo sito viene aggiornato senza alcuna periodicità e pertanto
    non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001, n. 62.